David Graeber e il Progetto democrazia

Pubblicato il: Autore: Franco Vite Lascia un commento
Immagine di David Graeber

Ho comprato oggi l’ultimo libro pubblicato in italiano di David Graeber, antropologo americano anarchico. Attivista del movimento Occupy Wall Street, ha pubblicato parecchi libri, molti dei quali tradotti anche in italiano.

È un autore che apprezzo molto, sia per il suo essere anarchico, sia per il suo essere non solo uno studioso ma anche un attivista a tempo pieno, ma anche perché – non ultimo – cerca di portare il pensiero anarchico e radicale in generale nel XXI secolo.

Il libro in questione, Progetto democrazia. Un’idea, una crisi, un movimento, edito dai tipi de Il Saggiatore, cerca di analizzare la categoria – scontata ma poco conosciuta, e soprattutto poco applicata – di democrazia.

Un libro interessantissimo, di cui mi permetto di incollare sotto la molto interessante introduzione e che vi consiglio di leggere quanto prima. E di metterlo in pratica! :) Continua a leggere

Informatica e democrazia: nulla di scontato

Pubblicato il: Autore: Franco Vite Lascia un commento
Buffa immagine che rappresenta il malware

Leggo oggi, con grande interesse, l’intervista che viene pubblicata sul blog del collettivo Autistici/Inventati a Claudio ‘Nex’ Guarnieri, ricercatore del progetto citizenlab.org ed esperto di sicurezza informatica. Come si legge all’inizio dell’articolo: secondo noi e’ interessante per due motivi: 1) Delinea una visione critica del mondo della sicurezza informatica visto dall’interno. 2) Citizenlab fa un… Continua a leggere

Gaza sotto attacco

Pubblicato il: Autore: Franco Vite Lascia un commento
Mappa che rappresenta, nel tempo, la progressiva occupazione di Israele dell'intera Palestina

Per l’ennesima volta la Palestina – Gaza in particolare, ma non solo – è sotto attacco militare Israeliano. Tre giorni di bombardamenti e i morti – uomini, donne e bambini – si contano già a decine (solo questa notte 14). Ascoltando i telegiornali e leggendo la maggior parte dei giornali si scopre che la “colpa”… Continua a leggere